Digital Marketing Culturale

Visibilità coinvolgimento nuovi pubblici

Strategie e strumenti per le organizzazioni culturali

Definire la strategia

Tutti noi siamo grandi utilizzatori di Internet. Reattivi, ubiqui, sempre connessi. In ogni momento c’è qualcuno in rete che sta cercando un servizio e vuole essere protagonista della sua scelta.

Per partecipare a questa nuova grande “conversazione” il digital marketing culturale ci aiuta a ripensare e rimodellare le modalità di interazione fra persone, fra istituzioni e utenti/visitatori, fra dispositivi e applicazioni.

Un percorso articolato in cui attività e strumenti non sono più elementi granulari, quasi indipendenti fra loro ma fanno riferimento ad una strategia che disegna un quadro sinottico di riferimento.

Il percorso che abbiamo davanti si articola in macro-fasi:

  • analisi dello scenario (interno ed esterno)
  • elementi identificativi del Brand (logo, payoff, lettering ecc.), piano di comunicazione e promozione
  • definizione degli obiettivi
  • individuazione dei target di riferimento (users personas) e audience development
  • scelta della strategia (outbound e inbound marketing)
  • l’inbound marketing: metodologia, attività, strumenti
  • misurazione e analisi dei risultati.

La nostra proposta comprende le attività di consulenza necessarie per la definizione e attuazione del progetto e un percorso formativo (basato anche sui corsi della DMacademy).

L'inbound marketing: metodologia, attività, strumenti

E’ una delle metodologie più interessanti nell’ambito delle strategia di digital marketing.  L’idea su cui si fonda è creare le condizioni affinché il nostro potenziale utente sia attratto dalla proposta di servizi attraverso la messa a disposizione di contenuti coinvolgenti e pertinenti che troverà in rete nel corso delle sue ricerche e della sua navigazione.

Il processo si articola in 4 fasi : attirare, convertire, chiudere, deliziare (fidelizzare). All’interno di ogni fase, strumenti e attività correlate sono declinate in modo specifico. Dalla scelta delle “parole giuste” (keywords analisys), alla scrittura di testi che possano essere letti e compresi con facilità dai motori di ricerca e apprezzati dai nostri utenti per la loro freschezza e il tono di voce naturale, all’applicazione delle tecniche SEO, allo studio degli Analytics. Sono alcuni esempi di come attività e strumenti ci accompagnano lungo il percorso dell’imbuto (funnel) dell’inbound.

Facilitare l’incontro con nuovi pubblici e migliorare il rapporto con utenti e pubblici già acquisiti è l’obiettivo principale dell’inbound.

Digital marketing per la biblioteca

I progetti sono pensati in base agli elementi che rendono “unica” ogni istituzione bibliotecaria:

  • ruolo della biblioteca
  • tipologia dell’utenza a cui si rivolge (analisi delle user personas)
  • caratteristiche del posseduto (tradizionale e digitale)
  • branding
  • valutazioni di impatto.

 

Per approfondire, contattaci

 

Digital marketing per i musei

L’applicazione delle strategie di marketing digitale al settore museale ha come elementi connotanti:

  • il miglioramento dell’immagine e della conseguente percezione presso il pubblico
  • una comunicazione che privilegia il racconto dell’esperienza di visita
  • l’uso dei nuovi linguaggi e delle modalità di processo tipici dell’inbound
  • lo sviluppo dell’audience lavorando su pubblici e users personas.

 

Per approfondire, contattaci