DM Cultura al Convegno Stelline 2019

07/03/2019
Convegno Stelline 2019

 

I nostri appuntamenti al Convegno Stelline 2019

 

14 marzo dalle 13,30 alle 14,30 : un’ora di “pillole” DM Cultura

il programma

 

Gamification, Chatbot, Didattica e Statistiche utente, dalla teoria all’esperienza – I risultati oltre le aspettative

(Marco Ranieri)

Convegno Stelline 2019
L’analisi degli indicatori statistici afferenti al comportamento online degli utenti permette all’istituzione culturale di costruire una significativa, oggi indispensabile, base di conoscenza. L’applicazione di strategie di marketing digitale e l’attivazione di servizi innovativi, a partire da tale base, permette all’istituzione culturale di indirizzare, coinvolgere, supportare l’utente quotidianamente. Un processo circolare, centripeto, caratterizzato da statistiche, azioni, misure e contromisure, in cui utenti e istituzioni si influenzano reciprocamente.

 

SebinaNEXT novità e opportunità per la biblioteca che cresce

(Marisa Montanari)

Convegno Stelline 2019
Le biblioteche si nutrono e crescono attraverso l’integrazione fra le istituzioni, i contenuti, le piattaforme, gli spazi e i servizi. SebinaNEXT offre alle biblioteche molteplici forme di integrazione per la condivisione di modelli, pratiche, contenuti e servizi anche a livello inter-istituzionale. Per evolvere con la tecnologia e con i propri utenti. Per offrire servizi dinamici e su misura. Un viaggio fra le principali novità e i progetti più recenti in Italia e in Francia per scoprire come le biblioteche affrontano la sfida del cambiamento.

 

Portare i saperi della biblioteca verso nuovi pubblici – Le opportunità dell’audience development

(Anna Busa)

Convegno Stelline 2019

Siamo di fronte a domande apparentemente solite ma che sottendono nuove declinazioni: cosa mi differenzia da altri attori della scena digitale? Che tipo di relazione voglio instaurare con i miei utenti e anche con quelli che potrebbero diventare nuovi utenti per favorire un accesso consapevole e attivo? Domande per le quali occorrono risposte adeguate che il marketing culturale, e il marketing digitale culturale in particolare, può aiutare a fornire rinnovando linguaggi, registri e strumenti della comunicazione.

 

15 marzo dalle 14,30 alle 17,30 La biblioteca tra complessità e integrazione

convegno centrale, Sala Manzoni

 

L’integrazione come risposta alla frammentazione

(Anna Busa)

Convegno Stelline 2019

Cosa ci può aiutare a superare la granularità e la frammentazione della rete? L’integrazione è una possibile risposta. Le linee lungo le quali orientarsi sono l’approccio tecnico-strumentale e quello strategico. Nel primo caso, tipico delle piattaforme software, l’adozione di standard che consentono un’adeguata interoperabilità e la compliance con le linee guida, si completano con l’accoglienza delle regole semantiche e delle ontologie descrittive che rendono possibile la realizzazione di progetti come i linked open data. La seconda linea è quella che è alla base del nuovo ecosistema comunicativo. La visione strategica del marketing digitale crea un ambiente di riferimento che può quindi rappresentare un’opportunità di superamento di granularità e frammentazione. Granularità e frammentazione che sono tipiche di quella che fino ad oggi si definisce come “presenza in rete”. Le nuove strategie di digital marketing culturale possono essere, quindi, un interessante supporto del processo evolutivo verso integrazione e comunicazione digitale strutturata.